GO TO MENU'

NAN

Una provincia che e' un tesoro nascosto. Nan che una volta era un regno indipendente è ora un rifugio per i viaggiatori che desiderano esplorare le bellezze naturali del nord della Thailandia e il suo ricco patrimonio culturale in pace e tranquillità.

Nan è una delle province, changwat, del nord della Thailandia, confina con Uttaradit, Phrae e Phayao, a nord e ad est confina con Sainyabuli del Laos. Ha un'area totale di 11,472.1 kmq, una popolazione che per il 2010 e' stimata in 476,839 abitanti, dato World Gazetter, la densita' e' quindi 41.5 ab./kmq. Il 10,5% della popolazione appartiene alla tribù delle colline. La provincia è suddivisa in 15 distretti, Amphoe, ulteriormente suddivisi in 99 sottodistretti, Tambon, e 848 villaggi, muban. I 15 distretti sono: Mueang Nan, Ban Luang, Bo Kluea, Chaloem Phra Kiat, Chiang Klang, Mae Charim, Na Muen, Na Noi, Phu Phiang, Pua, Santi Suk, Song Khwae, Tha Wang Pha, Thung Chang, Wiang Sa.  La provincia è situata nella remota valle del fiume Nan, circondata da montagne coperte di foreste. Il monte più alto, il Doi Phu Kha, si alza fino a  2079 metri, si trova in Amphoe Pua, a nord-est della città di Nan verso il confine con il Laos. Nan dispone di sei parchi nazionali, tra cui lo splendido Parco Nazionale di Doi Phukha. La ricca bellezza naturale di Nan la rende una destinazione ideale per il trekking comunque la remota provincia vede assai meno visitatori delle vicine Chiang Rai e Chiang Mai. E' quimdi una provincia tranquilla e silenziosa, immersa in una valle verdeggiante vicina al confine con il Laos. 

A causa della sua relativa vicinanza a Luang Prabang, la capitale storica del regno di Lan Xang, odierno Laos, i primi coloni della zona furono laotiani, genti di etnia Tai, lontani parenti dei gruppi Tai che si insediarono nella Thailandia centrale. Per secoli questi primi abitanti formarono un regno indipendente, che principalmente a causa della sua lontananza, aveva pochi contatti con altri regni. Questi primi coloni si insediarono attorno all'attuale quartiere di Pua, noto anche come Varanagara, zona ricca di depositi di salgemma, circa 700 anni fa. La dinastia Phukha, che governava il regno, era imparentata con i fondatori di Vientiane ma i primi governanti Nan si allearono con i principati vicini per stabilire il regno di Lan Na.

Nan si alleo' poi con il regno di Sukhothai dato che era più facile da raggiungere sia da sud che da est o ovest. Nel XIV secolo la capitale fu trasferita nella sede attuale, a Nan, e il centro del potere si sposto' a sud verso il fertile bacino del fiume Nan.

La storia di Nan, lo sviluppo e l'architettura sono stati fortemente influenzati dai vari regni limitrofi, in particolare Sukhothai, che ha svolto importanti ruoli politici e religiosi nel plasmare lo sviluppo di questa citta'.

Nel XV secolo, quando il potere di Sukhothai era in declino, Nan divenne vassalla del regno di Lannathai. Nel 1443 il re Kaen Thao di Nan complotto' per catturare la vicina Phayao, chiese a Re Tilokaraj di aiutarlo a combattere contro le truppe vietnamite che attaccavano Nan, anche se non c'era alcuna minaccia del genere. Kaen Thao uccise il re di Phayao, tuttavia le truppe di Tilokaraj attaccarono Nan e la catturato nel 1449.

Nel corso dei secoli però, Nan si alterno' tra l'essere un principato indipendente sotto il controllo di Lan Na, Sukhothai, Birmania e Siam, in questo ordine.

Nel 1558, la città fu conquistata e spopolata dai birmani. Nan cerco' di liberarsi più volte senza successo, da ultimo queste ribellioni portato alla diretta sovranità birmana su Nan a partire dal 1714.

Nel 1788 i governanti birmani furono respinti e Nan formo' un'alleanza con il nuovo centro di Bangkok. Nel 1893 dopo la crisi Paknam il Siam fu obligato a dare la parte orientale di Nan all'Indocina francese.

Nan continuo' ad esistere come regno semi-autonomo con una linea di monarchi che governo' dal 1786 fino al 1931, anno in cui Nan fu pienamente integrata nello stato thailandese come provincia. .

Nei primi anni '80 del secolo scorso l'Esercito Popolare di Liberazione della Thailandia (PLAT) operava nella zona e rappresentava un grosso problema, dato che durante la notte distruggeva strade e autostrade e compiva altri atti di sabotaggio. Con l'aiuto dell'esercito e di un sistema politico più stabile l'economia e la situazione della provincia e' migliorata significativamente, ma ancora oggi rimane una zona prevalemente rurale e remota. Oggi, Nan è ancora la casa di numerosi Lue Thai e altre tribù delle colline che conservano molte delle loro usanze e tradizioni affascinanti, tra questi Hmong, N'tin e Khamu.

Il sigillo della provincia mostra un bufalo Usuparatch che porta lo stupa Phrathat Chae Haeng. Il bufalo risale a una leggenda che racconta che i governanti di Nan e Phrae che erano fratelli si incontrarono su una montagna per decidere i confini fra le loro terre. Il sovrano di Nan si recò con un bufalo, mentre il governatore di Phrae vi si recò su un cavallo. L'albero e il fiore provinciale è il Bauhinia variegata.

Per quanto riguarda i prodotti tipici della provincia di Nan sono da ricordare le stoffe tessute a mano che sono diverse sia per quanto riguarda il design che il metodo di produzione da quelle di altre località. Il modello più famoso è il Nam Lai Lai che ricorda le onde o le scale, altri disegni riflettono le capacità artistiche e creative del tessitore. I tessuti sono usati per fare vestiti, borse colorate e Tung, un tipo di stendardo usato nei riti religiosi. Altra forma di artigianato per cui Nan va famosa riguarda gli strumenti musicali fra cui il Saloh un tipo di violino e il Sung simile a una chitarra, sono due strumenti musicali utilizzati nelle bande e che oggi possono essere sentiti in alcuni ristoranti. Da ricordare l'artigianato delle tribu' delle colline come argenteria e intaglio del legno. Per quanto riguarda la produzione agricola Nan e' famosa per un tipo d'arancia chiamata Thong Som Si, arancia d'oro, che e' simile a un tipo d'arancia coltivato nelle pianure centrali ma che a causa delle differenze climatiche, il tipo di Nan e' con pelle color oro, come dice il nome, ed e' più aromatica, la stagione e' nel mese di dicembre. Gran parte di Nan è dedicata all'agricoltura, in particolare riso e coltivazione di frutta.

Fiere e feste

Wai Phrathat Festival, all'interno della città antica, sia in Mueang Nan e in Amphoe Pua, si trovano Phrathats sulla collina, ogni anno, in periodi e modi diversi vi si svolgono dei festival pre rendere omaggio a Buddha

Fiera di Namatsakan Phrathat Beng Sakat si svolge la notte di luna piena del 4° mese lunare del nord, normalmente in gennaio.

Fiera di Hok Peng Waisa Mahathat Chae Haeng Fiera si svolge la notte di luna piena del sesto mese lunare del nord, corrisponde al 4° mese lunare del centro, verso la fine di febbraio-inizi marzo. Razzi vengono sparati in cielo come offerta al Buddha.

Fiera di Namatsakan Phrathat Khao Noi si svolge la notte di luna piena dell'8° mese lunare del o il 6 ° mese lunare del centro, verso maggio. Nel festival, c'è una cerimonia per rendere omaggio al Phrathat Khao Noi e razzi vengono sparati in cielon come offerta al Buddha.

Fiera di Namatsakan Song Nam Phrachao Thongthip si tiene in Wat Suan Tan durante il Songkran Festival del 12-15 aprile

Festa di Tan Kuai Salak, Hae Khua Tan o Khrua Than è una antica tradizione si pensa che risalga al tempo del Buddha. Le cerimonie che si svolgono durante questo festival hanno un'autentica' unicita' locale. Per il popolo del nord è considerata un'occasione importante per ottenere meriti e i monaci ricevono le offerte per sorteggio

Le gare di barche a Nan avvengono da lungo tempo, si fanno risalire al 1936. Oggi queste gare avvengono circa fra la metà di ottobre e l'inizio di novembre. L'apertura delle gare è l'occasione per fare offerte di cibo per sorteggio ai monaci Wat Chang Kham Worawihan, un tempio reale. Alle cerimonie nei wat e alle gare la provincia ha aggiunto la celebrazione della zanna di elefante nero che è il prezioso tesoro di Nan

Per quanto detto e per quanto segue Nan e' una delle piu' attraenti provincie del nord della Thailandia.

Come arrivare e come muoversi

Anche se e' una provincia relativamente remota, Nan è facile da raggiungere sia con auto privata che con autobus pubblico. Non c'e' stazione ferroviaria tuttavia, è possibile prendere un treno e arrivare nelle vicine Phrae o Chiang Rai e poi da qui prendere un autobus per Nan. Una volta in Nan, può essere più semplice spostarsi con la propria auto, ma ci sono mezzi standard di trasporto locale a disposizione come songtaews, moto taxi, samlors e tuk tuk.

Come arrivare

Treno, come detto sopra non c'e' stazione ferroviaria in Nan, dato pero' che il viaggio in autobus e' piuttosto lungo puo' essere preferibile prendere una combinazione treno-autobus. Dalla stazione Samsen in Bangkok prendere un treno per la stazione ferroviaria di Denchai, in Phrae, la provincia che confina a sud con Nan. Si lascia Bangkok intorno alle 9 di sera, il treno arriva a Denchai circa alle 6 o 7 del mattino seguente. Dalla stazione ferroviaria di Denchai uno Songtaew blu va alla stazione degli autobus di Phrae, da qui autobus rossi partono abbastanza regolarmente per Nan, circa 1½ ora di viaggio che costa intorno 40-50 Baht.

 

Macchina: Da Bangkok, prendere l'highway n. 32 per Nakhon Sawan, l'highway n. 117 per Phitsanulok, l'highway n. 11 per Amphoe Den Chai, e poi l'highway n. 101 per Nan via Phrae, una distanza totale di 668 chilometri.

Se avete noleggiato un auto a Chiang Mai la strada piu' veloce e' da Phrae, ma se avete tempo la strada più panoramica va verso Phayao e poi scende in Nan. Le strade del nord sono collinari e molte sono strade secondarie, può quindi essere preferibile affittare una 4x4 specie se avete intenzione di fare escursioni ed esplorare da soli.

Se scegliete questa opzione dovete essere consapevoli del fatto che solo la Commercial First Class Insurance fornisce una copertura completa su auto a noleggio, le altre si limitano ai danni personali o di terzi solo. La maggior parte delle agenzie internazionali di autonoleggio offrono questa assicurazione, alcune solo a chi ha una valida patente di guida internazionale, mentre le aziende locali possono o non possono offrirla. Si consiglia di chiedere una copia della propria polizza assicurativa e assicurarsi che ci sia scritto "per l'uso commerciale". Inoltre ispezionate il veicolo prima di accettarlo e guidate con prudenza, in quanto il traffico in Thailandia può essere molto disordinato e attenti soprattutto all'abitudine dei motociclisti e tuk tuk Thai di guidare dal lato sbagliato della strada.

In autobus: la Transport Co. Ltd. gestisce servizi di autobus dal Bus Terminal Nord di Bangkok, Mo Chit 2, a Nan ogni giorno. Durante la notte gli autobus VIP sono molto confortevoli, con molto spazio per le gambe e il viaggio che dura circa 10 ore per essere completato senza affaticarsi. Questi autobus in molti casi sono migliori dei gran turismo in Italia. Ci sono anche autobus normali di linea da Chiang Rai a Nan. Chiamate +6629362852-66 o visitare www.transport.co.th per ulteriori informazioni. Altre aziende private sono Phrae Tour, tel: +6622452369), Sombat Tour, tel. +6629362495-6) e Choetchai Tour, tel: +6636205471, numero dell'ufficio di Nan.

In aereo: Solar Air ha tre voli settimanali da e verso di Nan da Bangkok Don Mueang Airport. Per gli orari o prenotazioni, contattare www.solarair.co.th.

Come muoversi

come nella maggior parte delle province rurali thailandesi ci sono in genere songtaews che seguono percorsi stabiliti intorno al capoluogo di provincia e bus locali e songtaews per i viaggi fra le città all'interno della provincia. Songtaews, moto taxi, e samlors, tre ruote a pedali con una specie di gabina dietro, sono di solito disponibili per il noleggio privati

Attrattive

● Museo Nazionale di Nan, l'edificio che ospita il Museo nazionale di Nan e' stato costruito nel 1903 come residenza del sovrano di Nan. Oggi contiene mostre riguardanti la storia della città e le sue strutture principali, l'evoluzione delle arti in epoche diverse, e numerosi oggetti antichi, di cui il più interessante è l'Avorio Nero. Il museo fornisce inoltre informazioni antropologiche sulla popolazione indigena del nord tra cui le minoranze residenti in diverse aree di Nan. Il museo è aperto da mercoledì a domenica dalle 09:00 alle 16:00.

● Wat Chang Kham e' di fronte al Museo Nazionale. Le sue caratteristiche principali sono la metà superiore di elefanti scolpiti che adornano tutto il Chedi, un'influenza artistica di Sukhothai. Qui sono state trovate pietre con antichi scritti in Thai riguardanti l'alleanza tra il re di Nan e Sukhothai, risalgomo a quando Nan era ancora uno stato indipendente. Un antico Buddha d'oro è ospitato nel Vihan.

● Le saline di Nan. E 'difficile credere che una zona sulla cima della montagna, che si trova in Bo Kluea sia stata un luogo importante di produzione del sale nei tempi antichi. Ma Nan è stata una grande luogo per l'esportazione di salgemma. Il sale era un prodotto che si poteva scambiare con altre cose che la comunità non era in grado di produrre da sola. Lo scambio avveniva con carovane che arrivavano nella zona dallo Yunnan, dal Guangxi e da altre province della Cina, attraverso vie carovaniere che toccavano Xishuangbanna, gli Stati Shan, Chiang Rai, Chiang Mai, Nan, Mueang Sa, il distretto odierno di Wiang e Phrae, inoltre commercianti Thai Khoen venivano da Keng Tung e commercianti Thai Lue dal distretto di Tha Wang Pha. In passato, i governanti amministrativi del Nord ricevevano una parte di questo sale insieme ad altre tasse. Phraya Tilokkarat di Chiang Mai guido' le proprie truppe ad invadere Nan e il motivo principale fu che voleva possedere queste saline.

Ci sono 2 importanti luoghi di produzione del sale a Nan. Il primo è nella zona del bacino del fiume Wa, composto da 2 pozzi di grandi dimensioni, mentre il secondo è presso l'area del bacino del fiume Nan, dove ci sono 5 grandi pozzi e molti altri piccoli. Allo stato attuale, la gente del posto preleva ancora il sale utilizzando il metodo tradizionale. L'acqua salina viene prelevata dai pozzi e fatta passare tramite bastoncini di bambù ai bacini di deposito. Poi, qui l'acqua viene bollita in grandi wok fino a quando evapora, lasciando solo il sale asciutto. Il sale sarà messo in borse e venduto davanti alle case. Il sale di Nan non contiene iodio come quello dal mare, pertanto, lo iodio deve essere aggiunto prima di offrirlo ai consumatori. Le saline sono chiuse durante la quaresima buddista a causa della stagione delle piogge.

● Rafting a Nam Wa, questa entusiasmante attività attende i turisti che amano gareggiate, inoltre il rafting può essere accompagnata da trekking su elefanti. Il tempo adatto per il rafting è da settembre a febbraio. I visitatori possono contattare le agenzie di viaggio in città.

I percorsi di rafting sono i seguenti: il rafting lungo la parte centrale del fiume Wa, le rapide sono al livello di difficolta' 3-5 e l'escursione ha una lunghezza di 100 chilometri. Ci vogliono 3 giorni e 2 notti passando attraverso i parchi nazionali di Doi Phu Kha e di Mae Charim. Un rafting piu' lungo si puo' fare nella parte inferiore del fiume Wa, questo rafting passa attraverso belle valli. Su entrambi i lati sono alte montagne ondulate, lungo il percorso più di 22 rapide. Il livello di difficoltà è 3 - 5, il livello 3 è medio, li livello 4 è difficile e il livello 5 è molto difficile. La rapida più grande e più difficile è la Kaeng Luang. Alcune parti del percorso contengono spiaggia sabbiosa dove una zattera puo' fermarsi, in questo caso la zona è adatto per il nuoto. Alcune parti del fiume corrono vicine a zone dove sono ubicati campi di elefante, i visitatori possono prendere un elefante a Ban Hat Rai. Il periodo in cui l'acqua è più alta è nel mese di agosto, mentre l'acqua del fiume e' più bassa in aprile. Il momento più adatto per il rafting è da novembre a gennaio.

Ci sono 2 itinerari per il rafting lungo il fiume Wa, un itinerario e' per gommoni gonfiabili: si parte da Ban Nam Pu, sub-distretto di Nam Phang, distretto di Mae Charim e si finisce a Ban Hat Rai, sub-distretto di San Nong Na , distretto di Wiang Sa. L'itinerario e' lungo 19,2 km e dura circa 4 ore. Tuttavia, se i visitatori iniziano di fronte l'Ufficio del Parco Nazionale, la distanza totale e' di soli 15 chilometri. Altro percorso per il rafting con zattere in bambu' parte da Ban Nam Wa e arriva a Ban Nam Pu per una distanza di 4 chilometri e circa 4 ore.

Contattare la Nan Pang Chang Company, tel. +6654781316, la River Raft Company, tel. +6654710940, 08 9835 1506, e la Tour Inter, tel. +6654710195 per l'informazioni sul rafting nel fiume Wa Tour e le escursioni con elefanti.

 Parco nazionale di Sri Nam si estende su una superficie di circa 583.750 rai o 934 km quadrati nei distretti di Wiang Sa, Na Noi e Na Muen. La linea ondulata di catene montuose corre da nord a sud, parallele su entrambi i lati occidentale e orientale. Esse dividono l'area in due zone, occidente e oriente. Lungo il fiume sono foreste miste decidue e foreste decidue dipterocarpe. All'interno del complesso di catene ci sono foreste sempreverdi di collina, foreste sempreverdi secche e pinete. Vi sono diversi animali rari cone pavoni, leopardi, pantere, orsi, cervi, lupi e cani selvatici asiatici, inoltre elefanti selvaggi, bantengs e gaurs, che di solito migrano dentro e fuori la frontiera tra Thailandia e Laos.

Luoghi interessanti nel Parco Nazionale sono

- Pha Chu che e' dove si trova l'Ufficio del Parco Nazionale. In inverno, dalla cima della scogliera si puo' ammirare il mare di nebbia, quando la nebbia scompare si puo' vedere la curva del fiune Nan alla fine del bosco. E' anche un posto per vedere il sorgere del sole. La distanza è di circa 2 chilometri. La vetta è piena di scogli aguzzi, quindi occorre un paio di scarpe adatte per affrontare l'arrampicata. Ci vuole 1 ora per un andata e ritorno. Chi è interessato a salire fino alla cima della scogliera deve contattare il funzionario parco.

Secondo la leggenda, Chao Ueang Pheung, l'amante di Chao Chan Pha dovette sposare Chao Chuang, il che rese Chao Ueang Pheung furiosa per non aver potuto sposare l'uomo che amava, decise pertanto di suicidarsi saltando giù dalla scogliera. Una volta che Chao Chan Pha seppe della sua morte decise di seguirla e anche lui si butto' giu' dalla scogliera. I corpi dei due amanti si trovarono vicini, uno accanto all'altro. Chao Chuang aveva visto la donna che amava saltare giù dalla scogliera. Era molto triste e decise di seguirla, il suo corpo pero' fu respinto. Dato che quello che esisteva fra Chao Ueang Phueng e Chao Chan Pha era vero amore Chao Ueang Phueng rinacque come un'orchidea mentre Chao Chuang rinacque come un albero di pino. Chuang in dialetto del nord significa un pino, mentre "Phueng Ueang" si riferisce alla fioritura delle orchidee, per questo motivo la zona da allora fu chiamata Pha Chu" che significa "scogliera degli amanti".

- Sao Din Na Noi o Hom Chom e Khok Suea si trova mel sottodistretto di Chiang Khong, a 60 chilometri da Mueang Nan. Nel distretto di Na Noi vi è un bivio, prendere qui la la Highway n. 1083 e tenerla per circa 6 chilometri. Si tratta di una formazione del suolo in forme strane, simili ai "Phae Mueang Phi" della provincia di Phrae. Da prove geologiche, sembra che le formazioni di Sao Din Na Noi siano state create dal movimento della crosta terrestre durante il tardo periodo Terziario e dall'erosione naturale dell'acqua e del vento. I geologi pensano che si possano far risalire a 10.000 - 30.000 anni fa, in un periodo in cui la zona si trovava in fondo al mare. Qui sono stati scoperti bracciali e antiche asce che sono attualmente conservati presso il Museo Nazionale di Nan. Questi oggetti dicono chiaramente che questa zona nel periodo Paleolitico era abitata da esseri umani.

- Kaeng Luang e' a 35 chilometri dal distretto di Na Noi. Arrivare a Kaeng Luang è molto difficile viaggiare dato che occorrre passare per isolotti naturali e cataratte che sono causate dalla corrente del fiume Nan, che scorre passando rocce sparse nel fiume. Durante la stagione delle piogge il fiume e' impetuoso e ci sono echi di acqua che si frange contro le rocce, mentre durante la stagione secca si possono vedere scogli e spiagge di sabbia bianca lungo il fiume Nan. Si puo' nuotare durante la stagione secca, pero' solo nel mese di aprile, perché durante la stagione delle piogge, il fiume e' pericoloso.

- Pha Hua Singand Doi Samoe Dao si trova al Km. 16, lungo la Na Noi-Hai Pang. Si tratta di un punto panoramico sulla cima di una scogliera da cui si puo' ammirare un panorama a 360°. Sul posto vi e' un ampio terrazzo adatto per il relax e per osservare le stelle e il tramonto.

- Pha Sing, che significa scogliera con forma simile alla testa di un leone, i visitatori che desiderano andare in questa zona dovranno contattare un funzionario del Parco Nazionale. La distanza totale è di 2 chilometri. Lungo la strada si potra' vedere l'albero Chan Pha Tree, Dracaena loureiri, un albero veramente unico. Inoltre, quando il cielo è chiaro si possono vedere i distretti di Na Noi e Wieng Sa e il fiume Nan.

Ci sono bungalow e tende in affitto. Tuttavia, i visitatori devono prepararsi il proprio cibo. Per ulteriori informazioni, contattare il Sri Nan National Park, PO Box 14, sottodistretto di Si Sa Ket, distretto di Na Noi, Nan 55150, tel. +665470 1106, 08 1224 0800 o il Dipartimento dei Parchi Nazionali, Fauna e Flora, tel. +662562 0760 o www.dnp.go.th.

Come arrivare: Si Nan National Park è a 20 chilometri dal distretto di Na Noi. Procedere lungo la highway n. 1083, Noi Na-Hai Pang. Lungo la strada, c'è un punto panoramico da cui si puo' vedere il paesaggio delle catene montuose all'interno del Parco Nazionale e la curvatura del fiume Nan. Il fiume scorre attraverso il Parco Nazionale fino al distretto di Pak Nai. Le foreste del parco sono per lo più quelli miste decidue, percio' nel mese di febbraio, di solito nella zona c'è un bel cambiamento di colori. Altrimenti viaggiare in autobus la Bangkok-Nan verso il distretto di Wiang Sa e continuare con un autobus per Wiang Sa - Na Noi - Na Muen fino all'incrocio a T per Ban Mai Ban e noleggiare una song thaeo per arrivare al Parco Nazionale.

● Wat Phrathat Beng Sakat si trova a Ban Kaem, Mu 5, nel sottodistretto di Woranakhon. Si raggiunge con la highway 1256 che porta di fronte all'ingresso, opposto alla Scuola Woranakhon. Entrare e proseguire per 200 metri, dopo di che girare a sinistra e proseguire per altri 200 metri. Questo si presume essere il luogo dove Phraya Phukha aveva costruito l'antica citta' di Pua o Woranakhon perche' il suo figlio adottivo, Chao Khunfong, la governasse. La parola "Beng Sakat" indica un miracolo che avviene in un pozzo nel terreno, se si mette un bastone di legno nel pozzo, quando lo si ritira il bastone sarà ridotto a pezzi, come se qualcosa lo avesse morso. Inoltre, una luce appare dal pozzo durante le celebrazioni.

Il Phrathat e il Wihan, sala delle assemblee sono stati costruiti nel 1283. All'interno del chedi si trovano reliquie del Buddha questo rende il luogo un importante centro di fede della comunità. Questo Phrathat e' un tipico esempio dell'architettura degli abili artigiani Nan. Raggiunge una certa altezza e dalla sua cima si puo' godere il panorama del villaggio sottostante. Si trova in un boschetto mentre nella parte posteriore si vedono montagne, quindi la posizione influisce sull'unicità e la grandezza del tempio. Da qui, durante la stagione delle piogge, i visitatori possono vedere le risaie verdi presso i villaggi.

La caratteristica architettonica della sala e' il tetto è il tetto che è molto in pendenza e basso e costruito nello stile artistico dei locali Thai Lue nella forma chiamata "Tia Chae". La sala è coperta da 2 livelli di 2 serie di tetti, realizzati in teak dorato. Il portale d'ingresso e' in stile Lan Chang, fu restaurato durante il regno di Phraya Anantayot. Inoltre, l'immagine Phra Kaeo con i suoi capelli d'oro, è stato ospitata nel Phrathat. L'immagine principale del Buddha è in stile locale, su una base in muratura noto come base Chukkachi. Specchi sono attaccati sul retro l'immagine secondo la credenza Lue tailandese, mentre le porte di legno sono scolpite secondo lo stile artistico della scuola di Nan.

● Parco nazionale di Doi Phu Kha, occorre andare a nord di Nan, lungo la Highway No. 1080 nel distretto di Nong Bua, a una distanza di circa 25 chilometri sulla strada per il distretto di Bo Kluea. Il terreno è prevalentemente boscoso, con catene di montagne calcaree, da cui nascono numerosi torrenti che poi si gettano nel fiume Nan. L'altitudine e' circa 1.900 metri sul livello del mare. Qui si trovano diversi rari tipi di flora, fiori e piante quasi estinte, in particolare la Chomphu Phu Kha, i cui fiori rosa sono in piena fioritura nel mese di febbraio. In mattinata, un mare di nebbia può essere vista sommergere tutta la valle, ci sono diverse scenografiche cascate. Per campeggiare occorre chiedere il permesso, in alternativa i turisti possono scegliere di utilizzare i servizi di alloggio nel parco.

 Wat Nong Bua si trova nel villaggio di Nong Bua, distretto di Tha Wang Pha, e' stato costruito da artigiani thailandesi Lue che erano migrati dalla Cina meridionale. A parte il Vihan che è adornato con sculture elaborate, ci sono anche murales dipinti da artisti Thai Lue un centinaio di anni fa. Il valore artistico e il grado di perfezione sono uguali a quelli Wat Phumin.

● Villaggio dei Thai Lue di Ban Nong Bua questo villaggio è circa 40 chilometri a nord della città sulla Highway No. 1080, continuando per altri 3 chilometri dopo aver svoltato a sinistra per il villaggio, nel distretto di Tha Wang Pha. Gli artigiani del gruppo Thai Lue che vivono a Ban Nong Bua sono noti o producono un tessuto tribale tradizionale, un'arte tramandata di generazione in generazione, che e' stata migliorata nei disegni, ma ha mantenuto i modelli originali. I tessuti che essi producono sono diventati un acquisto molto popolare tra i turisti.

● Wat Ming Mueang è sulla Suriyaphong Road. E 'stato costruito nel 1857, il suo punto distintivo sono i rilivi in stucco sulla parete esterna dell'Ubosot, essi mostrano l'abilità degli artigiani di Chiang Saen, i modelli sono di squisita fattura. All'interno del Ubosot sono pitture murali eseguite da artigiani locali che raffigurano la vita del popolo Nan. Inoltre, all'interno del complesso del tempio si trova la colonna di fondazione in un padiglione cruciforme nella parte anteriore. Il pilastro della città è di 3 metri di altezza, la sua base è decorata con incisioni e disegni in legno dorato. La parte superiore della colonna è stata incisa con le 4 facce del dio Brahma, che rappresenta Phrom Wihan, Brahmavihara, i quattro stati sublimi della mente, vale a dire, metta - gentilezza, karuna - compassione, mudita - simpatia, e upekkha - equanimità.

● Wat Phaya Wat, questo tempio si trova appena prima di raggiungere la città sulla Highway n. 101. E' un'antico sito religioso, che ha Chedi su basi rettangolare su cui sono posti Buddha intorno alla struttura, in questi Buddha si possono vedere combinate influenze artistiche di Lanna, Lan Chang e di Nan.

● Wat Phrathat Chae Haeng è un luogo di culto situato su una collinetta sul lato orientale del fiume Nan, al centro del luogo in cui si trovava in precedenza la citta' di Nan. Fu costruito durante il regno di Chao Phraya Kanmueang, il signore feudale di Nan dal 1326 al 1359, come luogo per ospitare 7 reliquie di Buddha e tavolette votive in argento e oro donate da re Maha Thammaracha Lithai a Chao Phraya Kanmueang quando quest'ultimo assistette alla costruzione di Wat Luang Aphai ora Wat Pa Mamuang nella provincia di Sukhothai, nel 1354.

Il Wat ha un chedi a forma di campana, che si presume essere stato influenzato dal chedi di Phrathat Hariphunchai. Esso è placcato con Changko Thong o Dok Buap Thong, una combinazione di ottone e rame. La scala fino al Phrathat è a forma di Naga, mentre il frontone sopra la porta d'ingresso al Wihan ha un rilievo in stucco raffiguranti Naga intrecciati, una caratteristica unica dell'arte di Nan.

Phra Phrathat Chae Haeng rappresenta l'Anno del Coniglio. Le persone del Lanna, che sono nate nel segno del coniglio fanno un viaggio in omaggio al Phrathat nella ricorrenza del loro anno di nascita. I turisti possono visitare il tempio tutti i giorni dalle 6:00 alle 18:00

Come arrivare: Wat Phrathat Chae Haeng si trova nel sottodistretto di Muang Tuet, in Amphoe Phu Phiang. Dal centro del distretto Mueang, attraversare il ponte sul fiume Nan e proseguire lungo la Nan-Mae Charim o Highway No. 1168 per 3 chilometri. Per contattare il tempio tel. 547501846.

● Wat Phrathat Chang Kham Worawihan è sulla Suriyaphong Road, di fronte all'Ufficio Comune di Nan. In precedenza era chiamata "Wat Luang" o "Wat Luang Wiang Klang", costruito durante il regno di Chaopu Khaeng nel 1406. Si tratta di un tempio reale all'interno del complesso della città di Nan, costruito  per il sovrano e per condurre cerimonie buddiste e la Cerimonia del Giuramento di fedeltà in conformità con le 74 scritte in pietra che furono scoperte all'interno del tempio. Un'iscrizione dice che il vihan principale fu ristrutturato da Phaya Phonlathep Ruechai, un governante di Nan, nel 1548.

Le caratteristiche architettoniche del tempio riflettono l'influenza dello stile di Sukhothai, il chedi e' in stile Lanka, a forma di campana, la cui base è circondata da sculture della metà anteriore di elefanti in mattoni e cemento. Cinque sculture di elefanti sono su ogni lato e una ad ogni angolo, sembra quasi che questi elefanti usino la schiena per sostenere il chedi, in modo simile a quello caratteristico di Wat Chang Lom nella provincia di Sukhothai. All'interno del vihan si trova "Phra Phuttha Nanthaburi Si Sakkayamuni". Si tratta di un'immagine di Buddha in bronzo, con il 65% di oro puro, nella postura del perdono con una altezza di 145 centimetri. L'immagine fu fatta intorno al XIV secolo o durante il tardo periodo Sukhothai. L'immagine principale del Buddha è molto bella e grande, fu fatta in calce, e' in stile Chiang Saen.

● Wat Phrathat Khao Noi si trova a Tambon Chai Sathan. La reliquia del Buddha è ospitata nel chedi sulla sommità di Khao Noi nella parte occidentale della città di Nan. Fu costruito durante il regno di Chaopu Khaeng nel 1487. Il Phrathat è un chedi fatto di mattoni e cemento che riflette una combinazione di arte birmana e Lanna. Esso contiene i capelli del Buddha ed è stato ristrutturato durante il regno di Phrachao Suriyaphong Pharitdet nel periodo 1906-1911 da artigiani birmani. Il vihan è stato costruito nello stesso periodo. Da Wat Phrathat Khao Noi si gode un bel panorama sulla citta' di Nan. Al momento la vista e' migliore da "Phra Maha Phuttha Udom Mongkhon Nanthaburi Si Nan", un'immagine di Buddha alta 9 metri nella postura della benedizione, poggiante su una base di loto. La parte finale della testa era in oro con un peso totale di 411 grammi. Fu fusa in occasione del sesto ciclo di compleanni del re, il 5 dicembre 1999.

 

● Wat Phumin ha un disegno unico ed e' il tempio più interessante di Nan, ha un porticato e il singolo edificio ospita sia l'Ubosot che il Vihan in un unico edificio. Quattro statue di Buddha con le spalle uno contro l'altro sono ospitate nella sala principale, guardano nelle quattro direzioni. Le porte sono delicatamente scolpiti con splendidi disegni da artigiani del Lanna. Wat Phumin ha subito un'importante restauro nel 1867 poi fu ricostruito circa 27 anni fa, si ritiene che i murales sono stati commissionati in questo periodo. Le pitture murali, in stile tailandese Lu sono considerati di grande valore e rappresentano leggende riguardanti il Signore Buddha e leggende locali e il modo di vita locale, che includono abbigliamenti nativo, la tessitura e il commercio con l'estero.

 Wat Suan Tan fu costruito nel 1230, ha un vecchio e bellissimo Chedi e ospita una enorme statua di bronzo del Buddha, Phra Chao Thong Thip, fatta fondere per ordine di un re di Chiang Mai nel 1450.

● Parco forestale di Tham Pha Tup si trova nel sottodistretto di Pha Cantate, a 12 km dalla provincia sulla Highway No. 1080, Nan-Pua-Thung Chang ai km. 9-10. E' accessibile in ogni stagione.

Attrattive interessante all'interno del parco forestale di Tham Pha Tup sono le seguenti:

- Percorso Studio della Natura, ci sono vari tipi di piante che possono essere studiate e che si vedono raramente come Chan Pha, Dracaena, e Ueang Phueng, Dendrobium lindleyi che di solito sono in fiore durante la fine della stagione delle piogge. Ci sono molti itinerari che partono dal sentiero di Tham Bo Namthip, come il percorso dall'Ufficio del parco forestale fino al punto di vista panoramico e la strada attorno all'ufficio.

- Tham Phra è una grande grotta, con un camino che lascia entrare la brezza e il sole che passa attraverso le belle stalattiti della grotta. Si trova a 200 metri dall'Ufficio del parco forestale.

- Tham Bo Namthip dispone di una grande sala e un camino lasciando che il sole penetri nella grotta. Ad un lato della parete della caverna sono stalattiti e un tunnel profondo dove si trova una vasca ovale contenente acqua tutto l'anno. Quest'acqua è considerata sacra ed e' il simbolo di questa grotta. I visitatori devono salire la parete rocciosa fino alla grotta che è di 1.200 metri dal Ufficio del Forest Park. Durante la stagione delle piogge, c'è acqua in tutta la grotta il che la rende inaccessibile.

- Khon Tham è una grotta con una forma allungata simile ad un tronco. La grotta ospita splendide stalagmiti e stalattiti. Nella parte anteriore della grotta si trova una scogliera. E' un luogo adatto per rilassarsi e ammirare la vista della palude di Nan.

- Tham Chedi Kaeo è una piccola grotta la cui parte anteriore ospita una roccia simile ad un chedi.

- Punto panoramico è in una foresta di bambù, accanto al Namthip Khao Bo nella parte meridionale. Da questo punto il paesaggio circostante e il distretto di Mueang Nan può essere vista chiaramente. Richiede 2 ore a piedi per raggiungerlo.

Attività: il giorno di luna piena del quinto mese lunare, del Nord, le persone di Ban Pha Tup oganizzano una cerimonia di doratura dell'immagine del Buddha di Tham Khao Phra, chiamato "Tham Pha Tup Fair". Al mattino, c'è una cerimonia in cui si fanno offerte ai monaci, mentre durante il giorno ci sono musica e spettacoli di studenti provenienti dalla scuola di Ban Pha Tup. La fiera si svolge ogni anno alla grotta.

Come arrivare: dal distretto di Mueang Nan prendere l'autostrada No. 1080 per 10 chilometri fino a raggiungere il bivio per l'ingresso del parco forestale di Tup Pha, 200 metri. Altrimenti, prendere un bus Nan–Pua o un bus Nan–Thung Chang che passano per il parco forestale di Tham Pha Tup.

● Sito dei forni di Ban Bo Suak e ceramica invetriata, Ban Bo Suak fu in passato un importante luogo di produzione di ceramica smaltata. Il modello e il processo di produzione seguiti in questo luogo erano unici.

Si presume che i prodotti in ceramica di Ban Bo Suak una volta erano molto popolari, ceramiche di questo tipo sono state trovate nelle necropoli, soprattutto lungo i crinali di montagna del distretto di Omkoi in Chiang Mai, e nelle provincie di Tak e Kamphaeng Phet. Si pensa che la produzione delle ceramiche di Ban Bo Suak si nata e si sia sviluppata durante il regno di Phraya Phonlathep Ruechai (1528-1559) che fu un periodo glorioso per Nan. Le conoscenze necessarie alla costruzione e alla gestione di questi forni fu influenzato dai forni di San Kamphaeng e dai forni di Kalong che erano posti vicino a Chiang Mai nel Lanna.

Dal 1984, la divisione di Archeologia ha condotto ricerche e studi dei forni. La Community Archaeological Site si trova a Ban Bo Suak Phatthana, Mu 10, sottodistretto di Suak, a 17 chilometri dal centro della città. La posizione in cui sono stati scoperti i forni nel mese di ottobre 1999 è lungo il fiume, i forni guardano il fiume e questo e' per comodità di trasporto. All'interno si trova una camera di cottura di grandi dimensioni in cui può entrare una persona. I forni sono inclinati e ihanno un camino in alto. Due antiche fornaci sono state ricostruite e riparate all'interno di un edificio permanente. Al piano seminterrato della casa del sergente maggiore di polizia Manat, sul cui terreno i forni sono stati trovati, è stata aperta una mostra di manufatti delle fornaci.

Lo scavo delle fornaci di Nan a Ban Bo Suak è considerato come una nuova possibilita' di sviluppo a cui e' interessata la comunita' con locali, organizzazioni private e del settore governativo, e ricercatori universitari tutte tese a far germogliare conoscenza e a aumentare la forza della comunità allo stesso tempo. In futuro, un Fondo comunitario di Ban Bo Suak sarà realizzato. Il contributo del Fondo permettera' un revival della professione delle ceramiche, la costruzione di un museo locale, e la formazione di guide turistiche all'interno della comunità.

● Il villaggio dei pescatori di Ban Pak Nai era in origine un villaggio sul fiume Nan. Dopo la costruzione della diga Sirikit, il borgo entrò a far parte del serbatoio di acqua sopra la diga con caratteristiche simili a un grande lago circondato da montagne verdi. Il villaggio di Pak Nai e' formato da pescatori. Ci sono anche ristoranti su zattere che cucinano il pesce che vive nelle acque della diga come Pla Kot - pesce gatto, Pla Bu - ghiozzi, Pla Khang - pesce gatto gigante, Pla Raet - gourami gigante, ecc... Alcune zattere forniscono anche un alloggio ai turisti. Da Ban Pak Nai, i visitatori possono noleggiare una barca per spostarsi lungo il fiume Nan e la diga Sirikit e ammirare il paesaggio della splendida foresta di montagna, le isole e le case zattera di pescatori. Fuori della stagione delle piogge, c'e' una zattera che fa servizio per Wat Pak Nai, dove i visitatori possono godere dei loro pasti a bordo. Il viaggio dura circa 2 ore. Inoltre, c'è un servizio traghetto per il distretto di Nam Pat District, nella provincia di Uttaradit.

Il villaggio è nel sottodistretto di Na Thanung, 96 chilometri dal centro della provincia. Prendere la Nan – Wiang Sa – Na Noi. Dal distretto di Na Noi c'è un bivio per il distretto di Na Muen, andare avanti per 20 chilometri, poi, svoltare a sinistra sull'highway n. 1339. Si tratta di una strada asfaltata che gira attorno a un monte. Proseguire per circa 25 chilometri fino a Ban Pak Nai.

● Parco nazionale di Khun Nan è all'interno del complesso di riserve forestali nazionali di Doi Phu Kha e Doi Pha Daeng, nei sottodistretti di Phu Fa, Bo Kluea Tai e Dong Phaya e copre zone di importanti catene montuose come Phu Fa, Khun Nam Wa Noi, Nam Wa Klang e Phi Pan Nam. La cima della montagna Phi Pan Nam, nel sottodistretto di Dong Phaya è il punto più alto, con un'altezza approssimativa di 1.745 metri slm.

Le attrattive interessanti all'interno del Parco Nazionale sono le seguenti:

- Namtok (cascata) Sapan è al Mu 1, Ban Sapan, nel sottodistretto Dong Phaya, a 1 km dall'Ufficio del Parco Nazionale. Prendere l'autostrada n. 1081 e svoltare a destra per 2 chilometri. Si tratta di una cascata di medie dimensioni con 3 livelli, con un flusso che corre tutto l'anno.

- Namtok Huai Ha è a Mu 14, Ban Na Bong, sottodistretto di Bo Kluea Tai. Si tratta di una cascata di medie dimensioni. Il primo, secondo e terzo livello sono rispettivamente circa 8, 12 e 50 metri di altezza. Il terzo livello, Pha Daeng, si compone di varie bellissime cascate La cascata ha acqua tutto l'anno.

Come arrivare

In autobus: al distretto di Mueang Nan prendere l'autobus Nan-Pua poi continuare con l'autobus Pua-Bo Kluea, scendere al distretto di Bo Kluea e continuare con l'autobus Bo Kluea- Chaloem Phra Kiat. Quest'autobus passa dall'ingresso del parco nazionale. Proseguire, e' una passeggiata di 500 metri.

In auto: all'incrocio a T di Bo Kluea svoltare a sinistra sulla highway No.1081, proseguire per circa 5 chilometri. Il parco si trova sul lato destro. Procedere oltre per 500 metri. L'ingresso è una strada laterite. Il punto panoramico si trova a 2 chilometri dal parco. Il parco nazionale di Khun Nan offre alloggio e un campeggio per i turisti. Contattare il sottodistretto di Dong Phaya, distretto di Bo Kluea District, Nan 55220, tel. 0819605507 o www.dnp.go.th. Email: reserve@dnp.go.th.

● Memorial alla battaglia di Ban Huai Kon Kao era in origine una base operativa del Terzo Battaglione di Fanteria. La condizione all'interno del complesso sono rimaste quali erano ai tempi precedenti, in modo che la generazione più giovane e quelle future abbiano la possibilità di studiarle. Ci sono trincee, campi minati, un arsenale, e i luoghi dove i soldati thailandesi furono uccisi.

Nella zona si trova la Base dei Braves, che è una vecchia base militare situata a Ban Huai Kon, sub-distretto Huai Kon. In passato e' stata un campo di battaglia. Il 9 aprile 1975, i ribelli comunisti, Pho Ko Kho, hanno attaccato 69 soldati del 21 battaglione di fanteria della Guardia del Re, che provvedevano al funzionamento di questa base, causando 17 morti. I soldati protessero con successo la base operativa. Allo stato attuale, la base è stata ristrutturata e e' diventata un'attrazione turistica e un monumento storico significativo che mostra cosa puo' causare la lotta di diverse ideologie.

● Mercato di confine di Ban Huai Kon, si trova nella zona di confine di Ban Huai Kon, di fronte Mueang Nam Ngoen, provincia di Sayaboury, Lao PDR., 138 chilometri dal distretto di Mueang Nan. Il mercato è aperto il sabato dalle prime ore del mattino fino a quasi mezzogiorno. Prodotti offerti sono tessuti con disegni Lai Nam, artigianato del popolo Thai Lue, prodotti di consumo, come prodotti delle foreste, ecc... I thailandesi e laotiani sono autorizzati a visitare liberamente questo posto di blocco tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00.

● Parco nazionale di Mae Charim è nel distretto di Mae Charim, a 60 chilometri da Mueang Nan lungo la Highway 1168 e 1243. Copre una superficie di 270.000 rai equivalenti a 432 kmq. Geograficamente e' formato da catene montuose ondulate, qui nasce anche un affluente del fiume Nan, che si getta in questo fiume nel distretto di Wiang Sa Il parco comprende foreste sempreverde di collina, foreste decidue dipterocarpe, foreste miste deciduee vari tipi di fauna selvatica.

Interessanti attrattive all'interno del parco nazionale sono:

- Dipinti su roccia a Pha No, il viaggio inizia a Ban Nam Pu, nella prima parte, i visitatori dovranno attraversare il fiume Wa e camminare lungo il crinale della montagna, passando per un bosco di decidue dipterocarpe e un bosco di latifoglie, occorre poi scalare una ripida montagna calcarea. La stagione più appropriato per visitare questa zona è l'inverno, la stagione delle piogge potrebbe essere troppo pericoloso a causa di un crollo del terreno e del percorso molto scivoloso. Contattare gli ufficiali Parco Nazionale per una guida. La distanza totale è di 8,7 km.

- Il percorso di trekking lungo il fiume Paeng è un percorso che collega Ban Rom Klao a Ban Huai Sai. Si tratta di un percorso fatto spesso dai locali che vanno a raccogliere prodotti della foresta, essi normalmente partono da Ban Rom Klao e arrivano a Pak Nam Paeng presso l'area Kaeng Luang. Nei 9 chilometri del percorso i visitatori passano attraverso vari tipi di foresta, normalmente occorrono circa 4 ore.

- Il percorso per ammirare il mare di nebbia che si estende da Ban Nam Phang a Ban Rom Klao si svolge sulla Highway No. 1259 tra i villaggi Nam Phang e Rom Klao. È un percorso adatto per mountain bike o che si puo' fare guidando e godendosi il paesaggio su entrambi i lati del percorso, soprattutto in inverno quando c'è un mare di nebbia e magnifiche albe da ammirare. I primi 10 chilometri sono di strada asfaltata, mentre il resto è in laterite, e' una scorciatoia lungo i fianchi ripidi della montagna.

- Seguendo il percorso di trekking di Ban Rom Klao i visitatori devono camminare a piedi per 3,8 km, partendo da Ban Nam Phang. Poi si deve camminare lungo la scorciatoia che porta fino al crinale, passando attraverso molte foreste che si trovano a diversi livelli di altezza e cioe' foreste decidue dipterocarpe, foreste miste decidue dioterocarpe, foreste a pineta, foreste sempreverdi di collina e foreste miste decidue. La condizione delle foreste che si trovano lungo questo percorso sono ancora perfette. La distanza totale da Ban Nam Phang a Ban Rom Klao è di 9,6 chilometri o il trekking dura circa 5 ore. Tuttavia, ci vogliono solo 3-4 ore se si utilizza una macchina per arrivare al bivio della foresta. Il percorso non è molto difficile ma i visitatori devono essere in salute. Le stagioni più appropriati sono l'inverno e l'estate. Contattare gli ufficiali Parco Nazionale per una guida.

Attivita' che si possono fare per vivere la natura al Parco Nazionale Mae Charim sono le seguenti:

- Il rafting lungo la parte centrale del fiume Wa e lungo la parte inferiore dello stesso fiume e' gia' stata descritta in precdenza.

- Mountain Bike - Trekking lungo il fiume Paeng - rafting lungo il fiume Wa. Il viaggio inizia alla stazione delle guardie forestali del parco nazionale di Mae Charim in Ban Mai nell'area di Ban Nam Phang. Usare la Mountain Bike lungo la Highway No. 1259 andando verso Ban Rom Klao, pedalare per circa 2 ore poi camminare lungo il fiume Paeng verso il fiume Wa nella zona di Kaeng Luang, il che prende circa 4 ore. Poi, prendere una zattera da Kaeng Luang a Ban Hat Rai per una distanza di 15 km o 2 ore di viaggio. Il totale del viaggio dura circa un giorno, i visitatori possono pernottare a Ban Rom Klao, iniziare il trekking lungo il fiume Paeng la mattina presto e fare rafting lungo il fiume Wa nel pomeriggio.

- Giro turistico - Trekking lungo il fiume Paeng - rafting lungo il fiume Wa. Questa escursione e' del tutto simile alla precedente, inizia nello stesso punto e l'unica differenza sta' all'inizio dove, al posto della mountai bike e' previsto un giro turistico di un'ora lungo la Highway 1259 verso Ban Rom Klao.

- Trekking da Ban Nam Phang a Ban Rom Klao - Trekking lungo il fiume Paeng - rafting lungo il fiume Wa Il punto di partenza è uguale a quelli precedenti. Prendere l'autostrada 1259 a Ban Rom Klao per una distanza di 3,8 km o 5 ore. Proseguire come nei casi precedenti, Il tempo totale stimato per il viaggio è di 11 ore, per compiere l'escursione sono necessari 2 giorni e 1 notte.

Si possono fare altre escursioni per ulteriori informazioni,sistemazione e servizi: contattare Parco Nazionale di Mae Charim, 35 Mu 5, Ban Huai Sai Mun, sottodistretto di Nam Pai, distretto di Mae Charim, Nan 55170, tel. +6654779402-3 o e-mail: reserve@dnp.go.th.

● Parco nazionale di Nanthaburi, si estende su una superficie del distretto Mueang e del distretto Ban Luang, e' composto dalle riserve nazionali forestali di Yao Nam, Nam Suak e Tham Phu Toei. Comprende foreste decidue miste, foreste sempreverdi secche, foreste sempreverdi di collina. In queste foreste vivono vari tipi di piante. Il parco nazionale è anche zona abitata dei Mlabri o Tong Lueang.

Attrattive interessanti del Parco Nazionale sono le seguenti:

- Doi Pha Da Chi Nan, è una bella montagna con cascate d'acqua abbondante e vari tipi di piante. Doi Pha Chi un tempo era una roccaforte del Ko Kho Pho, i ribelli comunisti. Allo stato attuale, attrezzature come il generatore di elettricità e tubi d'acqua restano ancora nella zona. Inoltre, vicinanze si trovano anche villaggi delle tribu' delle colline, Hmong e Mien. Prendere l'highway n. 1091 per 40 km fino a raggiungere il distretto di Ban Luang. Prendere l'highway n. 1172 per Ban Phi Nuea e Doi Pha Chi, 30 chilometri. A Doi Pha Chi si può accedere a piedi dal Parco Nazionale di Nanthaburi al punto di unione fra le provincie di Nan e Phayao.

- Doi Wao e' un punto panoramico per ammirare il mare di nebbia e il tramonto. La zona era una volta una foresta in rovina, oggi e' stata ripresa e riportata in vita dall'Unità di Sviluppo del Bacino Idrografico che sta facendo ricrescere piante originali come le mele selvatiche, aceri, e Pinus kesiya. L"area e' sotto il controllo di quest'unita'. Prima di Doi Wao, i visitatori passeranno Doi Tio, che è un'attrazione turistica molto conosciuta in Nan ed i villaggi Hmong a Ban Doi Tio e Ban Sop Khun.

- Doi Wao si trova a 4 chilometri da l'Ufficio del Parco Nazionale. E 'raggiungibile in auto fino all'Unità di Sviluppo del Bacino Idrografico, da qui continuare a piedi fino alla cima della montagna. Lungo la strada è un'abbondante foresta che e' habitat di un gran numero di specie di uccelli, di solito questi uccelli migrano nella zona durante l'inverno.

- Altre attrazioni interessanti sono le cascate di Santi Suk cascata, di Song Khwae, di Huai Phrik, di Tat Fa Rong, di Doi Mok e sorgenti termali.

Il Parco Nazionale fornisce tende per i turisti. Contatta P.O. Box 3, Tha Wang Pha quartiere, Nan 55140, tel. 08 1602 7286.

Dal distretto di Tha Wang Pha quartiere, prendere l'autostrada n. 1082, Tha Wang Pha - Sop Khun per circa 27 chilometri. Svoltare a destra a un incrocio e andare avanti per 500 metri fino ad arrivare all'Ufficio del Parco Nazionale. Altrimenti, prendere l'highway 1080 dal distretto di Mueang Nan a Tha Wang Pha. Poi, prendere l'highway 1148, la Tha Wang Pha - Song Khwae per 1,5 chilometri. Girare sulla Yai Nun – Sop Khun al chilometro 27 girare a destra e andare avanti per altri 500 metri.

● Wat Nong Daeng e' nel sottodistretto di Puea ed è stato costruito nel 1787 da persone Lue Thai e Thai Phuan. L'immagine principale del Buddha fu fusa da Khruba Sitthikan. La prima ristrutturazione della sala delle assemblee è del 1949 e più tardi ancora nel 1995, fu completata nel 1996. All'interno del complesso del tempio è una grande terrazza ombreggiata. Il Chofa decorazione finale del frontone del tetto di un tempio buddista - è del tipo Nok Hatsadiling (Hastilinga) - un uccello mitico nella letteratura la cui punta del becco è una proboscide di elefante, il popolo Thai Lue crede che ci sia una grande classificazione di animali del cielo. Allo stesso tempo, le gronde sono impreziositi da scolpite in legno, lavoro unico del popolo Thai Lue. L'immagine del Buddha è ospitato su una base Chukkachi - una base in muratura di Naga intrecciati, chiamata anche trono Naga, il Naga è un simbolo di grazia, di bontà, e' un protettore del buddismo. Wat Nong Daeng è stato concesso il premio di Miglior attrattiva culturale nel nord della Thailandia nel 5° Thailand Tourism Awards del 2004.

Per arrivare dal distretto di Mueang Nan quartiere, prendere l'highway 1080 per l'Ufficio distrettuale di Chiang Klang. Passare l'Ufficio Distrettuale di 2 chilometri fino all'incrocio Ratchada. Quando si vede il box della polizia di Ban Ratchada Booth Polizia, svoltare a sinistra per 1 chilometro.

● Monumento al sacrificio di Thung Chang e il Museo Militare Thung Chang sono stati costruiti per commemorare gli eroi che hanno sacrificato la loro vita per il paese. Le Loro Maestà il Re e la Regina hanno partecipato e presieduto la cerimonia di apertura. Il monumento si trova lungo sulla Highway 1080, Nan-Thung Chang, Route, al Km. 84. Inoltre, il Thung Chang Military Museum espone armi militari.

● Il progetto per lo sviluppo di Ban Mani Phruek è un agriturismo dove c'è un progetto sperimentale per la coltivazione di piante temperate. Inoltre qui si coltiva il Kiao Khao o albero dell'ebano di montagna, Bauhinia variegata, che produce anche il tipico fiore simbolo della provincia. All'interno del progetto vivono tribu' Hmong. La cosa interessante è che il progetto si trova nella catena montuosa di Doi Phu Kha dove crescono molte piante Chomphu Phu Kha, Bretschneidera sinensis. Quelle in piu' perfette condizioni si trovano a 3-4 km dal Centro di Informazioni Turistiche. Vi sono mezzi di trasporto per arrivare all'ingresso, poi, i visitatori devono camminare per circa 30 metri.

Attrattive interessanti all'interno Ban Mani Phruek sono:

- Tham (grotta) Pha Phueng è sulla via per il villaggio di Mani Phruek 1, 1 km dall'Ufficio di Sviluppo del Progetto, Pho Pho Mo, e a 100 metri dalla strada. La condizione del bosco lungo il sentiero sono ancora perfette, si tratta di una foresta sempreverde, con molte palme Tao Rang L'ingresso della grotta è di 40 metri di larghezza e 20 metri di altezza. I visitatori devono scendere per 25 metri per arrivare al pavimento della caverna. La prima parte della grotta è una spaziosa sala con un'altezza di 20 metri con acqua che cade dal soffitto e nel tempo ha creato livelli di pietra, simili a quelli di una cascata. Inoltre, ci sono bellissime stalattiti. Dall'inizio alla parte piu' profonda la grotta e' lunga 400 metri. Alla fine della grotta c'è un canale che ha una larghezza di 20-30 centimetri. Sotto il canale, i visitatori saranno in grado di sentire il suono dell'acqua che scorre verso la parte più profonda, creando un fenomeno molto strano. In passato, questa grotta è un rifugio per gli abitanti dei villaggi, puo' contenere centinaia di persone.

- Doi Pha Phueng si trova nel villaggio di Mani Phruek 3. Si tratta di una montagna calcarea con una altezza di 1.600 metri sul livello del mare. Non ci sono molti alberi, e quelli presenti sono sopratutto Ya Kha. Assomiglia molto al Doi Phu Wae, un luogo dove godersi l'atmosfera e ammirare l'alba e il tramonto, con lo scenario del Bo Kluea distretto e delle cime del Doi Phu Wae e del Doi Cho. Dall'ingresso, i visitatori devono camminare per 20 minuti lungo i crinali dei monti, in mezzo a una splendida natura.

- Punto panoramico di Phu Hua Lan, da cui si possono vedere vari distretti come Chiang Klang, Thung Chang e Chaloem Phra Kiat.

- Tham Phu Hua Lan si trova nei pressi di una base operativa e in passato e' stata luogo di abitazione di soldati tailandesi.

Per raggiungere l'ufficio del Progetto di sviluppo prendere l'autostrada 1080 da Ban Nun Na, al Km. 77-78, girare a destra in strada che porta al villaggio di Mani Phruek. La strada gira attorno i fianchi, e' una strada parte in laterite parte d'asfalto, e' quindi raccomandato un veicolo 4x4. Ci vogliono 2 ore di viaggio.

 

 

GO TO MENU'