GO TO MENU'    
 

TRASPORTI a Pattaya

AEROPORTI
Pattaya si trova a circa un'ora e mezzo (120 km) dal nuovo modernissimo aeroporto internazionale di Bangkok Suvarnabhumi,che è uno dei più trafficati del sud est asiatico ed è raggiungibile con tutte le principali compagnie aeree mondiali.
A Bangkok esiste anche l' aeroporto di Don Mueang,in uso per voli interni e le nazioni limitrofe
suvarnabhumiairport
donmuangairportonline
bangkokairportonline
thaiairways
Pattaya è inoltre servita dall'aeroporto di U-Tapao nei pressi di Sattahip, più vicino (45 minuti di auto),soprattutto per i voli interni o i charter dalla Russia
utapao
Altri principali aeroporti in Thailandia sono a Chiang Mai,Krabi,Lampang,Phuket,Samui,Sukhothai,Trat,Buriram,Loei,Mae Sot,Phare,Roi Et
Voli nazionali low cost in Thailandia
blog.zingarate
Oggi mi rifaccio ad una domanda che spesso mi viene posta da chi sta organizzando un viaggio in Thailandia: e’ meglio spostarsi in autobus o in aereo? Per quantoi mi riguarda la risposta e’ valida anche se non siete dei semplici vacanzieri ma anche degli expat o turisti che decidono di passare qualche periodo piu’ lungo del solito da queste parti: e’ sempre meglio l’aereo! Anche se l’opzione di spostarsi in bus potrebbe sembrare piu’ economica, e forse in termini numerici di spesa spesso lo e’, a mio avviso i vantaggi che vi da l’aereo vi fanno recuperare abbondantemente l’eventuale maggiore esborso del biglietto.

Risparmierete tempo: se la vostra vacanza ha i giorni contati perdere uno o piu’ giorni per linghe tratte di autobus non ha senso, dentro un autobus avete poco da divertirvi e se poi la tratta la fate di notte neanche vi godete il panorama

Sicurezza: basterebbe questa motivazione per farvi preferire un’oretta di volo piuttosto che oltre 10 ore di autobus per tratte come Bangkok – Chiang Mai o Bangkok – Phuket. I thailandesi pur avendo a disposizione una rete stradale di buona estensione e manutenzione non hanno minimamente il senso della sicurezza. Mezzi caricati ben oltre il limite consentito dal codice e dal buon senso, pickup con carichi umani e di merci che sembrano delle partite a tetris, limiti di velocita’ che vengono presi alla stregua di consigli piuttosto che di obblighi fanno si che siano veramente numerosi gli incidenti sulle autostrade spesso con conseguenze tra le peggiori che si possano immaginare.

Risparmierete denaro: con una buona programmazione ed un sapiente lavoro di ricerca e confronto avete anche la possibilita’ di acquistare a prezzi simili o spesso piu’ bassi dell’equivalente tratta offerta dai servizi di bus.

Oggi quindi vi fornisco un elenco di compagnie, per lo piu’ low cost ma non solo, che offrono tratte interne del paese e che spesso coprono proprio le rotte turistiche piu’ percorse per chi vuole viaggiare e conoscere il paese. Essendo molte tratte non dirette ma prevedono uno stop a Bangkok prestate sempre attenzione da quale aeroporto della citta’ il vostro volo parte o arriva per poter prendere le coincidenze. Oramai buona parte delle compagnie low cost per Bangkok fanno riferimento e scalo al Dong Mueang Airport (quello vecchio per capirci)

Air Asia – E’ di sicuro la piu’ famosa delle low cost thailandesi ed asiatiche in generale. In Thailandia copre praticamente tutta la nazione isole comprese e localita’ anche piu’ piccole con servizio aggiuntivo di trasfert con bus e traghetti. Aerei generalmente nuovi, io non ho mai avuto problemi di ritardi. Numerosissime le promozioni sul sito web e se acquistate con parecchio anticipo potete arrivare a pagare i biglietti veramente poco tanto da essere quasi sempre piu’ convenienti degli autobus. L’unica cosa a cui dovete fare attenzione e’ il bagaglio da stiva, quest’ultimo infatti non e’ compreso nel biglietto e nel tal caso lo avete dovete selezionare l’opzione nel momento dell’acquisto on line altrimenti in aereoporto aggiungere l’opzione costa decisamente di piu’. Offre anche voli internazionali spesso passando per Kuala Lumpur dove c’e’ l’hub principale della compagnia. A Bangkok fa base esclusivamente al Dong Mueang, questo il sito web Air Asia.
Nok air – La compagnia con i coloratissimi aerei “a paperella” seppur ha una flotta piu’ piccola della Air Asia riesce a coprire agevolmente tutto il paese anche in questo caso avvalendosi per le localita’ piu’ piccole e per le isole di un servizio di autobus e ferry boat. Anche in questo caso le promo sono numerose specialmente se acquistate con un certo anticipo, io spesso ho acquistato biglietti con 4 o 5 mesi di anticipo, e’ forse un po’ troppo costosa se decide per l’acquisto giusto qualche giorno prima del volo. Bagagli da stiva incluso nel prezzo della tratta, base per Bangkok esclusivamente al Don Mueang airport. Oltre alle tratte nazionali ha 2 linee per il Laos con la formula aereo + autobus, una per Yangoon la capitale del Myanmar (Birmania) ed una per la Cina. Clicca qui per vedere il sito web Nok Air.
Lion Air – L’ultima arrivata nelle low cost sta lentamente facendosi spazio nel mercato dei voli domestici thailandesi. L’offerta tuttavia e’ ancora incompleta ma visto che include destinazioni interessanti va tenuta d’occhio, al momento infatti vola dal Dong Mueang airport alla volta di Chiang Mai, Udon Thani, Phuket, Krabi, Hat Yai, Surat Thani. A questa offerta di voli nazionali si aggiungono le destinazioni internazionali di Jakarta e Kuala Lumpur. Molti attivi sul fronte delle promozioni quindi tenete d’occhio il loro sito web.
Kan Airlines – Questa e’ una piccola compagnia che fa base a Chiang Mai e che da questa citta’ offre voli su Chiang Rai, Khon Kaen, Nan, Pai, Mae Hong Son, Phitsanulok, Ubon Ratchatani, U-Tapao (Pattaya), Hua Hin, Nakhon Ratchasima (Korat). Oltre a queste destinazioni con partenza Chiang Mai offrono una tratta da Bangkok (Don Mueang) a Mae Sot che e’ una cittadina ai confini con la Birmania famosa perche’ e’ una piazza di scambio e commercio di pietre preziose (magari ve ne parlo in un articolo specifico prossimamente). Visto che fa base a Chiang Mai e’ utile nel caso vogliate volare da questa citta’ verso altra destinazione senza fermarvi nuovamente a Bangkok. Anche in questo caso numerose offerte veicolate sul loro sito web.
Bangkok Airways – Questa non e’ gia’ piu’ una low cost e sinceramente non l’ho mai trovata conveniente tuttavia e’ una buona alternativa alla Thai Airways. Fa base principale all’aereoporto Suvarnabhumi di Bangkok da cui offre parecchie destinazioni sia nazionali che parecchi internazionali. Potete controllare i prezzi collegandovi al loro sito.

Orient Thai – La Orient e’ una compagnia charter ed al momento in cui scrivo questo articolo ha solo una tratta nazionale che va da Bangkok Don Mueang a Phuket, sul sito e’ schedulato anche una tratta internazionale che va da Bangkok Suvarnabhumi a Honk Hong ma non c’e’ disponibilita’, forse sono rimasti con un solo aereo e lo usano per fare su e giu’ da Phuket. Diciamo che vista la scarsita’ di voli e l’eta’ media degli apparecchi abbastanza elevata e’ da considerare se proprio non avete altre alternative. Maggiori informazioni cliccando qui.

Thai Airways – Qui c’e’ poco da presentare e’ semplicemente LA compagnia di bandiera thailandese e quindi ha anche una serie di voli domestici. Non e’ una low cost e quindi se proprio volete usarla senza spendere un capitale dovete acquistare i biglietti con molto anticipo o quando esce qualche promozione interessante. LA sua casa a Bangkok e’ il Suvarnabhumi, qui il sito web.
Thai Smile – E’ probabilmente meno famosa di quello che ci si aspetta ma la Thai Smile e’ il vettore low cost della Thai Airways vi riesce quindi ad offrire i servizi e la garanzia della casa madre ad un prezzo decisamente piu’ conveniente. Buona la copertura nazionale e le offerte proposte dovete solo fare attenzione, specie se miscelate i biglietti di questa compagnia con quelli di altre, in quanto alcune tratte vengono effettuate da e per il Don Mueang ed alcune da e per il Suvarnabhumi. al momento hanno anche una tratta internazionale che va da Bangkok Suvarnabhumi a Macao. Come al solito potete controllare prezzi e disponibilita’ sul sito web Thai Smile
come andare da un aereoporto all’altro?
blog.zingarate
Oggi quindi vi do qualche dritta per sapere come effettuare questo spostamento con i rispettivi, seppur indicativi, tempi di percorrenza in modo che possiate calcolare il tutto al meglio per poter poi acquistare i biglietti per i voli interni alla Thailandia o per/da nazioni limitrofe
Gli aereoporti di Bangkok sono 2: il maestoso e moderno Suvarnabhumi ed il piu’ piccolo Don Muang. In seguito al problema delle inondazioni che colpi’ duramente parecchie aree di Bangkok un anno fa l’operativita’ del Don Muang fu praticamente ridotta a zero. Da qualche tempo risolti i problemi il Don Muang e’ tornato alle normali operazioni e da qualche giorno il principale vettore low cost asiatico, Air Asia, ha spostato la sua base operativa in questo aereoporto affiancando la Nok Air (ed i suoi colorati velivoli) e la Orient Thai Airlines. I 2 aereoporti pur non avendo una distanza esagerata non possiamo certo affermare che siano vicini con la variabile, di difficile calcolo, del tipico traffico di Bangkok. Avete quindi varie opzioni per spostarvi da uno all’altro!
Taxi: ricordandovi di farvi sempre accendere il tassametro potete usare questo tipo di mezzo specie se avete valigie ingombranti che vi frenano negli spostamenti. E’ una corsa da circa 300 baht piu’ il costo dell’autostrada a carico vostro, tempo stimato 40 minuti se il traffico e’ scorrevole.
Bus pubblici: le linee 554 e 555 sono state opportunamente modificate da quando il Don Muang e’ tornato pienamente operativo. Il servizio e’ operativo dalle 4 di mattina alle 10 di sera ed effettuato con gli autobus gialli, ovvero quelli con aria condizionata. I mezzi che operano la tratta sono 20 ma visto che effettuarno altre fermate intermedie il tempo stimato per la corsa da un aereoporto all’altro e’ di un’ora e mezzo. I bus ono quelli normali quindi non attrezzati se avete del bagaglio ingombrante.
La vera’ novita’ degli ultimi giorni e’ invece l’entrata in funzione di una linea di shuttle bus appositamente dedicata al trasfert tra gli aereoporti, senza fermate intermedie e soprattutto al momento gratuita, puo’ essere la giusta soluzione che potrebbe fare al caso vostro. Dal 1 ottobre scorso, data in cui Air Asia e’ tornata ad operare sul Don Muang, e’ stata attivata questa linea dedicata. Operativa dalle 6 di mattina alle 10 di sera con un bus ogni ora, i punti dove trovare questi bus sono il terminal 1 al primo piano del don Muang ed il Gate 3 del secondo piano del Suvarnabhumi. Il tempo previsto anche qui dipende dal traffico che in condizioni non critiche e’ di 45 minuti che pero’ possono diventare 2 ore in caso di ingorghi sull’autostrada.
Considerate quindi il tutto quando acquistate i biglietti aerei per gli spostamenti interni specialmente sugli orari ricordandovi che se dovete prendere un volo internazionale dovete essere al check inn al massimo 2 ore prima oppure 1 ora nel caso di un volo nazionale. Per il resto come sempre buon divertimento e buon viaggio!
Dall' aeroporto a Pattaya
Da Bangkok,Pattaya è servita dalla Sukhumvit road e dall'autostrada
Dall' aeroporto a Pattaya è possibile prendere un taxi.Il costo della tratta è di circa 1200/1500 bath,mentre il ritorno da Pattaya costa generalmente meno.
Tramite il nostro hotel è possibile usufruire di servizio taxi personalizzati ai prezzi indicati.Diversamente le richieste a Bangkok Suvarnabhumi. possono essere maggiori e spesso si tratta di taxisti abusivi
Alternativa molto economica al taxi per spostarsi da Pattaya dall aeroporto e viceversapotete utilizzare il bus,al costo inferiore a 150 bathLa bus station si trova in Thappraya rd,a poca distanza dal mio hotel
Bus ogni ora su entrambe le tratte dalle 7 alle 21 - tutti i giorni
Durata del viaggio circa 2 ore
Tel Pattaya 086 3242389
Tel Aeroporto 086 - 3242391
CLICCA PER INGRANDIRE
Muoversi in Pattaya
Sconsigliato il taxi autovettura per il traffico sempre notevole
Songthaew
 servizio pubblico per più passeggeri alla volta
Chiamati anche "bath-bus" o erroneamente tuk tuk, i songthaews sono il più popolare mezzo di trasporto. Ce ne sono centinaia e il cliente non deve mai aspettare più di pochi secondi. Possono caricare più persone e generalmente hanno un percorso fisso; i più diffusi sono quelli che compiono tutto il giro di Pattaya lungo l'anello composto da beach road (lungomare) e 2° road. 
Il prezzo di una corsa media è 20 Baht dal 1/1/2017 e su alcuni è presente il piano tariffario. Gli autisti dei Songthaew se intuiscono che il turista non è a conoscenza del piano tariffario, provano a chiedere di più.Ci sono 2 tipi di Songthaew. Quelli blu scuro che girano nelle vie principali della città. Quelli bianchi che percorrono invece la sola Sukkumvit road.La soluzione migliore è attendere al ciglio della strada il passaggio di un Songthaew e fare segno di fermare.Quando giungete a destinazione suonate il campanello e pagate al conducente.Qualora siate più persone potete anche noleggiare un Songthaew per conto vostro e dopo aver concordato la spesa farvi scarrozzare dove vi pare.
Taxi "Motorbike"
Si trovano prevalentemente in città e sono generalmente usati per distanze brevi, con il vantaggio di poter chiedere di essere portati nell'esatta destinazione (come un taxi).Sono ai margini delle strade e riconoscibili dai giubbetti colorati.I prezzi sono molto variabili ed è bene contrattare.Se siete due persone ad essere trasportate dovete pagare doppio
Rent Motobike
Il nostro consiglio per girare Pattaya in lungo ed in largo è di affittarvi un motorino.
Siamo convenzionati con un noleggiatore.Il prezzo settimanale è di 1000 bath,mensile 2500.
E' la soluzione più vantaggiosa e pratica
ATTENZIONE! IN THAILANDIA SI GUIDA A DESTRA,ALL'INGLESE
E' obbligatorio l' uso del casco.A Pattaya nonostante l elevato numero di motorini ed auto,le pompe di benzina scarseggiano e si trovano quasi tutte lontano dal centro.
E' possibile comunque acquistare dai mototaxi agli angoli delle strade la benzina in bottiglia a prezzo maggiorato.
CONTROINDICAZIONI
Per poter guidare vi occorre la patente thailandese o la patente internazionale valide per guidare le moto,quindi l equivalente della nostra A.Diversamente rischiate multe e non siete garantiti dall assicurazione.Altro problema non secondario sono i numerosi controlli anti alcool e stupefacenti soprattutto di notte.La legge è molto severa.Senza stare ad addrentarsi troppo nella questione sappiate che è ASSOLUTAMENTE meglio evitare di essere sanzionati.Se avete idea di bere usate altri mezzi di trasporto.Infine sappiate che il traffico elevato e la scarsa abilità dei thailandesi raccomandano la massima prudenza nella guida.Potete altresì affittare un auto tenendo presente le stesse avvertenze - patente e controlli di polizia
PATENTE THAILANDESE O PATENTE INTERNAZIONALE?

phuketitaly

La maggior parte degli italiani che si recano in Thailandia, è solita usare la patente italiana per guidare, in quanto la polizia è di norma tollerante con i turisti, accettando la patente nazionale come documento di guida valido senza sollevare obiezioni. Attenzione però, perché questo non significa essere in regola con la legge thailandese. Al contrario, la patente di guida italiana NON è riconosciuta e quindi NON è valida per poter guidare in Thailandia e, in caso di incidenti o danni a cose/persone, le assicurazioni non rispondono degli eventuali danni procurati e possono sorgere problematiche anche per quella sanitaria personale, (indispensabile avere quest’ultima se si vuole trascorrere un po’ di tempo nel “Paese del sorriso”, perché gli ospedali sono a pagamento).In questo malaugurato caso quindi, l’eventuale danno dovrà essere risarcito di tasca propria dopo una trattativa (in genere difficile) con il danneggiato. Se viene accertata la vostra responsabilità nell’incidente, dovrete pagare di tasca vostra tutti i danni causati, tutte le spese mediche e le eventuali spese legali, sperando che la cifra rientri nelle vostre possibilità economiche visto che, in caso contrario, si rischia addirittura il carcere.
L’unico modo per essere tutelati completamente sulle strade è quello di avere con voi, al vostro arrivo, la patente internazionale modello Ginevra 1949 e farla poi convertire in patente Thailandese temporanea, una volta arrivati. Le procedure generalmente sono molto veloci, tanto che se la vostra patente è valida anche per le moto, ve la potrete cavare anche in una mattinata. Infatti, per chi dispone già di una patente internazionale A-B, è sufficiente avere tutta la documentazione (alla fine dell’articolo il dettaglio) e superare il test “fisico” che consiste in una semplice prova in cui bisogna dimostrare di vederci bene (un semaforo si accenderà diverse volte e voi dovrete dire qual’è il colore illuminato) e di avere i riflessi pronti (c’è una piccola pedaliera freno-acceleratore, bisogna frenare prima che gli indicatori led passino da verde a rosso). Dopodichè vi verrà richiesto di assistere ad un video in inglese sulle regole stradali thailandesi della durata di un’ora e successivamente (se siete fortunati, altrimenti vi verrà richiesto di tornare la prima mattina utile seguente) di passare il test teorico, in inglese, composto da 50 domande. Una volta passato, dovreste ottenere la conversione e le due patenti temporanee distinte (una per la moto una per le auto). Al contrario, per chi dispone solo della patente B e vuole poter girare l’isola in scooter dovrà sostenere l’esame di abilitazione che si compone, oltre all’esame di teoria sopra descritto dove si risponde al questionario in inglese di 50 domande, anche di una piccola prova pratica che si effettua normalmente nel primo pomeriggio. Se si supera il test teorico quindi, si accede poi alla prova di guida vera e propria che consiste nel percorrere un breve percorso a bordo del vostro scooter sotto l’occhio vigile degli esaminatori. Una volta superato anche la prova pratica si ottiene immediatamente il documento di guida valido per un anno, altrimenti occorre presentarsi nuovamente il giorno successivo per ripetere l’esame.
A questo proposito è utile ricordare che, mentre in Italia siamo abituati a guidare anche gli scooter di piccola cilindrata con la patente B valida per le automobili, in Thailandia è necessario avere obbligatoriamente una patente separata per potere guidare le moto. E’ obbligatorio, oltre ad un titolo di guida idoneo al proprio veicolo, indossare il casco, seppure si tratti in realtà di una mera formalità considerato che la maggior parte dei caschi in circolazione non sono omologati e possano essere acquistati per pochi baht al supermercato. Il veicolo deve essere regolarmente assicurato e la tassa di circolazione pagata ed esposta.
La multa, nel caso in cui non si disponga di un titolo di guida idoneo, è di 500THB (poco più di 10 euro). tale cifra non inciderà sicuramente troppo sul budget della vostra vacanza ma, ribadiamo, rimane il problema della tutela sulle strade. Quindi il consiglio è di essere in regola con la legge thailandese e l’unico modo per esserlo è procurarsi la patente thailandese.

Di seguito, i dettagli per ottenere PRIMA la patente di guida internazionale modello Ginevra 1949 in Italia (www.mit.gov.it) e SUCCESSIVAMENTE la patente thailandese a Phuket.

PATENTE INTERNAZIONALE:
Ci sono due modelli di patente internazionale che si possono richiedere in Italia, ma quello che interessa per paesi extra-europei e che viene riconosciuto in Thailandia per guidare un veicolo è il modello Ginevra 1949 la cui validità è di 1 anno e può essere richiesto presso un qualsiasi ufficio della motorizzazione con queste modalità:
- compilare modello TT 746
- produrre l’attestazione del versamento di € 9,00 sul c/c 9001e di € 16 sul c/c 4028 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
- allegare una marca da bollo da € 16 e due foto recenti, di cui una autenticata
- presentare anche la patente di guida in corso di validità e relativa fotocopia fronte-retro.

PATENTE THAI:
Dovrete innanzitutto ottenere un certificato di domicilio thailandese, basta un contratto di affitto o una dichiarazione dell’hotel. Poi è necessario recarsi all’Ufficio Immigrazione, non più tardi delle 9 di mattina con i seguenti documenti:

- Fotocopia del vostro contratto di affitto in Thailandia o domicilio di riferimento.
- Fotocopia del vostro Passaporto e della vostra Visa turistica timbrata.
- 2 fototessera
- Modulo di richiesta compilato in ogni sua parte (è disponibile sul posto un funzionario che vi aiuterà nella procedura).

Una volta ottenuto il documento dall’Ufficio Immigrazione, sempre nella stessa mattinata è possibile presentarsi alla motorizzazione con i seguenti documenti:

- 2 fotocopie del passaporto e della Visa turistica
- 2 copie del certificato di domicilio ottenuto precedentemente all’Immigrazione.
- 2 fotocopie della patente internazionale, fronte e retro
- 2 copie di un certificato medico thailandese che attesti il vostro stato di buona salute, si ottiene facilmente presso una qualsiasi delle varie cliniche mediche esistenti (la visita consiste normalmente in una facile prova della vista).

Il desk delle informazioni presente sul posto, vi guiderà nelle successive procedure fino ad ottenere finalmente la vostra sospirata licenza di guida thailandese convertendo la vostra patente internazionale.
Ricordiamo che in Thailandia si guida a sinistra (come in Inghilterra), in macchina le cinture di sicurezza sono obbligatorie per i passeggeri seduti nei sedili anteriori, il casco è obbligatorio per i motociclisti e, ultima cosa ma non meno importante, il limite massimo del tasso alcolico alla guida è di 0,05% e le leggi per guida in stato di ebrezza in Thailandia sono molto severe.
 

lista e mappa delle STAZIONI DI SERVIZIO a Pattaya

 

Bus Terminal in Pattaya

Da Pattaya potete sportarvi per tutte le città della Thailandia a prezzi modici con mezzi confortevoli.
Gli autobus per Pattaya partono con frequenza dalla stazione di Bangkok "Morchid" e dalla stazione "Ekhamai". Ci sono inoltre autobus provenienti dalle altre maggiori città thailandesi
Roong Reuang Coach Co. Ltd (Pattaya North Road) 
Bangkok (Morchit & Ekamai), Mukdahan, South of Thailand,
Airport (provided by Bell Transport)
Pattaya 3rd Road
Nakhon Ratchasima (Korat), Ubon Ratchathani

Phetprasert Tour (Sukhumvit Road)
Petchabun, Lom Sak, Puh Ruea.

Non Khai Bus Terminal (Sukhumvit Road)
Udon Thani, Nong Khai.

NCA Bus Terminal (Sukhumvit Road)
Ubon Ratchathani, Si Sa Khet, Chiang Mai, Buri Ram, Mae Sai, Phitsanulok

Nakhongchai Bus Terminal (Sukhumvit Road)
Chaiyaphum, Dan Khun Thod, Muang Loei, Chachoengsao.

Chan Tour Branch Office (Central Road)
Khon Kaen, Kalasin, Sakhon Nakhon, Nakhon Phanom, Sawan Dan Din, Phang Khon, Ban Phaeng.

Airport Bus Service (Thappraya Road Jomtien)
Airport (provided by Roong Reuang Coach Co. Ltd)

Bangkok-Pattaya Mini Bus Service
Several Stops in Pattaya

Pannipa Bangkok-Pattaya Mini Bus Services
Central Road Pattaya

Jomtien Bus Terminal (Chaiyapruek Road)
Airport (provided by Roong Reuang Coach Co. Ltd)

Phuket-Pattaya Bus Service
North Pattaya Road.

Koh Chang Bus Service
35 Group Pattaya.

Hua Hin Bus Service
Shuttle Van Transport Service Pattaya.

 

C'è solo un treno giornaliero per Pattaya, parte dalla stazione Hualumphong di Bangkok.Folkloristico ma di scarsissima praticità

MEN

When is ... ?

 

Thappraya soi 15 (soi Norway)
Pattaya - Thailand
  +66 85 650 7484
  Google Maps