GO TO MENU'    
 
 
 

BURIRAM

MOTORI
BURIRAM UNITED CHANG INTERNATIONAL CIRCUIT
www.bric.co.th
facebook
PRETTY Girls in Buriram Chang International Circuit
MOTO GP 4/6oct18
GIRLS OF MOTO GP 4/6oct18

 

MOTO GP 5/7oct18
GIRLS OF MOTO GP 5/7oct18

 

https://www.facebook.com/BuriramUnitedFC/
https://www.facebook.com/burirampainaidee/
Speed MusicHall Buriram
 

Nakhon Ratchasima

Prasat Hin Phimai - Sai Ngam - Ban Dan Kwian - Lamtakong

 

Nakhon Ratchasima Wat Banrai

sis

SISAKET

Ricca con Khmer Roins, Si Sa Ket è una destinazione interessante. Oltre a servire come porta di accesso per visitare Preah Vihear (Phra Vihan), il tempio Khmer top di scogliera oltre confine in Cambogia, la provincia ha un sacco di frutti, come il rambutan e il durian, che sono disponibili all'inizio della pioggia stagione.Poiché Si Sa Ket confina con la Cambogia, ci sono alcune rovine khmer in tutta la regione e si ritiene che la storia della capitale provinciale risalga all'epoca angkoriana. La più grande di queste rovine nella regione, e uno dei templi Khmer più spettacolari mai costruiti, è Preah Vihear. Phra Vihan, come si fa riferimento in Thailandia, è un tempio costruito in cima ad una scarpata di scogliera che si trova oltre confine in Cambogia, ma che è molto più accessibile come viaggio di un giorno da Si Sa Ket, dove il parco nazionale di Prasat Khao Phra Wihan contiene un certo numero di panorami decenti prima di attraversare il confine.Oltre alla diversità architettonica, Si Sa Ket contiene molte tribù etniche, tra cui Suay, Lao, Khmer e Yer che si sono stabiliti nella provincia nel corso dei secoli. Il centro storico Si Sa Ket, precedentemente conosciuto come Muang Kukhan, si trovava a Ban Prasat Si Liam Dong Lamduan, nell'attuale Tambon Duan Yai, Amphoe Wang Hin, ma è stato trasferito nella sua sede attuale durante il regno di King Rama V, circa cento anni fa
Wikipedia Sisaket
Rich with Khmer Ruins, Si Sa Ket is an interesting destination. In addition to serving as the gateway to visit Preah Vihear (Phra Vihan), the cliff-top Khmer Temple across the border in Cambodia, the province has plenty of fruit, such as rambutan and durian, which are available at the beginning of the rainy season.As Si Sa Ket borders Cambodia, there are a number of Khmer ruins throughout the region and the History of the provincial capital is believed to date back to the Angkorian era. The greatest of these ruins in the region, and one of the most spectacular Khmer temples ever constructed, is Preah Vihear. Phra Vihan, as it is referred to in Thai, is a temple that was constructed atop a cliffside escarpment that lies across the border in Cambodia but is far more accessible as a day trip from Si Sa Ket, where Prasat Khao Phra Wihan national park contains a number of decent sights prior to crossing the border.In addition to architectural diversity, Si Sa Ket contains many ethnic tribes, including Suay, Lao, Khmer, and Yer that have settled in the province over the centuries. Old town Si Sa Ket, formerly known as Muang Kukhan, was located at Ban Prasat Si Liam Dong Lamduan, in present Tambon Duan Yai, Amphoe Wang Hin, but was relocated to its present location during the reign of King Rama V, around 100 years ago

Sisaket - Wat Lan Kuat

 

UDON THANI

Wat Pa Phu Kon

 

Sakon Nakhon
am
AMNAT CHAROEN
Sebbene sia una città piccola e tranquilla, Amnat Charoen ha varie attrazioni ei visitatori possono passeggiare e vedere pittoresche risaie e frutteti, le rapide rocciose del fiume Mekong e la produzione di vari prodotti artigianali di qualità. Inoltre, Amnat Charoen è conosciuta come la Terra del Dharma e presenta una serie di bellissimi e antichi templi con squisite immagini sacre del Buddha ambientate in ambienti pacifici e naturali. Amnat Charoen è particolarmente nota per i suoi prodotti in seta. I villaggi più famosi per la produzione della seta includono Baan Chan Lan, Baan Soi, Baan Pueai, Baan Hua Dong e Baan Nam Thuam. Inoltre, la maggior parte delle persone ad Amphoe Chanuman discende dal gruppo etnico Phu Thai migrato dal Lao. Sono specializzati nella tessitura di stoffa "Khit", che ha modelli unici. Ogni novembre, la gente di Amnat Charoen organizza gare in barca sul fiume Mekong, di fronte all'ufficio di Amphoe Chanuman, durante le quali i visitatori possono godersi le gare di giorno e fare shopping e intrattenimento di notte
Although it is a small and tranquil town, Amnat Charoen has various attractions and visitors can stroll around and see picturesque rice paddies and fruit orchards, the rocky rapids of Mekong River, and the production of various quality handicrafts. Further, Amnat Charoen is known as the Land of Dharma and it features a number of beautiful, old temples with exquisite sacred Buddha images set within peaceful, natural environments.Amnat Charoen is particularly well known for its silk products. The villages most famous for silk production include Baan Chan Lan, Baan Soi, Baan Pueai, Baan Hua Dong, and Baan Nam Thuam. Furthermore, most people in Amphoe Chanuman are descendant of the Phu Thai ethnic group that migrated from Lao. They specialize in weaving “Khit” Cloth, which has unique patterns.Every November, the people of Amnat Charoen hold Boat races on the Mekong River, in front of Amphoe Chanuman’s office, during which visitors can enjoy the races by day and Shopping and entertainment by night
Wikipedia Amnat Charoen
 

MUKDAHAN

Mukdahan, la perla sulla riva del Mekong, è stata una porta storica per i paesi indocinesi, e la popolazione della provincia riflette questo: 8 diverse minoranze etniche vivono a Mukdahan; cioè, Isan Thai, Phu Thai, Thai Kha, Kraso, Kaloeng thailandese, Thai Yo, Thai Saek e Thai Kula. Mukdahan ha abbondante bellezza naturale ed è anche famoso per la sua seta Mudmee di qualità.Quando visitano Mukdahan, i visitatori non dovrebbero mancare a Skyscraping Ho Kaeo Tower, Phu Pha Thoep e Kaeng Kabao, otto minoranze etniche, Famoso dolce tamarind, Large Ancient Kettledrum, Origine di Lam Phaya, Splendida vista sul fiume Mekong, Portaway to Indocina.La popolazione locale di Mukdahan ha avuto un lungo rapporto con le persone nella provincia di Savannakhet, nel vicino Laos, con cui condividono un confine lungo 70 km con il fiume Mekong
https://www.tourismthailand.org/Destinations/Provinces/Mukdahan/578
Mukdahan, the pearl on the bank of the Mekong, has been a Historical gateway to Indochinese countries, and the population of the province reflects this: 8 different ethnic minorities live in Mukdahan; namely, Thai Isan, Phu Thai, Thai Kha, Kraso, Thai Kaloeng, Thai Yo, Thai Saek, and Thai Kula. Mukdahan has abundant natural beauty and is also famed for its high-quality Mudmee silk.
When visiting Mukdahan, visitors should not miss Skyscraping Ho Kaeo Tower, Phu Pha Thoep and Kaeng Kabao, Eight Ethnic Minorities, Famous Sweet Tamarind, Large Ancient Kettledrum, Origin of Lam Phaya, Stunning view of the Mekong River, Gateway to Indochina.
The local people of Mukdahan have had a long relationship with the people in Savannakhet province of neighbouring Laos, with whom they share a 70 km long Mekong River border
 
Wikipedia Mukdahan
nak
Nakhon Phanom
Nakhon Phanom è una provincia della Thailandia facente parte del gruppo regionale della Thailandia del Nordest. Si estende per 5.513 km² e ha 698.444 abitanti ed il capoluogo è il distretto di Mueang Nakhon Phanom. La città principale è Nakhon Phanom
 Nakhon Phanom un tempo centro dell'antico regno di Sri Kotrabun, si trova lungo la sponda occidentale del maestoso fiume Mekong, sebbene nel corso dei secoli si sia spostato avanti e indietro attraverso il fiume. L'incantevole cornice della città di Nakhon Phanom è esaltata dall'aspra bellezza delle montagne ricoperte di giungla che si trovano oltre la città di Thakaek sul lato laotiano del fiume. Re Rama ho scelto il nome Nakhon Phanom, città delle montagne, a causa delle notevoli montagne che si trovano nella provincia. In parte un risultato della sua lunga storia, Nakhon Phanom è un crogiolo di culture e tradizioni etniche diverse, rappresentate in particolare dai Lao, che hanno prestato una forte influenza all'architettura, ai costumi e alla CUCINA di Nakhon Phanom, incluso il Bai-Sri -Cerimonia di benvenuto del Su-Kwan. Nel corso della storia di Nakhon Phanom, laotiani e persone appartenenti a minoranze etniche più piccole migrarono attraverso il fiume Mekong dando al moderno Nakhon Phanom una distintiva fusione culturale che è evidente nella lingua, nei costumi e nella cucina locali. I visitatori possono apprezzare questa cultura durante la cerimonia Bai-Sri-Su-Kwan o assistendo a una delle danze popolari della regione, come Sri Kotrabun, Fon Phu Thai, Sek-Ten-Sak e So Tung Bung, alcune delle quali sono eseguita solo in occasioni speciali
https://www.tourismthailand.org/Destinations/Provinces/Nakhon-Phanom/579
Nakhon Phanom is a province of Thailand that is part of the Northeast Thailand regional group. It extends for 5,513 km² and has 698,444 inhabitants and the capital is the district of Mueang Nakhon Phanom. The main city is Nakhon Phanom. Nakhon Phanom once the centre of the ancient Sri Kotrabun Kingdom, lies along the western bank of the majestic Mekong River, although over the centuries it has moved back and forth across the river. The lovely setting of Nakhon Phanom town is enhanced by the rugged beauty of the jungle-covered mountains that lie beyond the town of Thakaek on the Laotian side of the river. King Rama I chose the name Nakhon Phanom, city of mountains, because of the remarkable mountains found in the province.
Partly a result of its long History, Nakhon Phanom is a melting pot of diverse ethnic Cultures and traditions, particularly represented by the Lao, who have lent a strong influence to the architecture, customs, and CUISINE of Nakhon Phanom, including the Bai-Sri-Su-Kwan welcoming ceremony.
Throughout the history of Nakhon Phanom, Laotians and people from smaller ethnic minority groups migrated across the Mekong River giving modern Nakhon Phanom a distinctive cultural Fusion that is apparent in the local language, customs, and cuisine. Visitors can appreciate this culture during the Bai-Sri-Su-Kwan ceremony or by witnessing one of the region’s folk dances, such as the Sri Kotrabun, Fon Phu Thai, Sek-Ten-Sak, and So Tung Bung, some of which are only performed on special occasions
Wikipedia Nakhon Phanom
u
UBON RATCHATHANI
Ubon Ratchathani province features plateaus and mountain ranges with the Mun River running through the middle. The region where Ubon Ratchathani borders both Cambodia and Laos has been coined “the Emerald Triangle” in recognition of its magnificent green landscapes. Adding to Ubon Ratchathani’s natural appeal, Phu Chong Nayoi and Pha Taem national parks are two of Isan’s most unspoiled and unvisited natural preserves. Ubon Ratchathani, the north-east's largest city, is also a wonderful place to witness the annual candle festival, a charming Buddhist celebration.Ubon Ratchathani has many interesting and beautiful places to visit such as Pha Taem National Park, which is famous for its prehistoric rock paintings, Sam Pan Boak or the Grand Canyon of Thailand, Huai Sai Yai waterfall, one of the most beautiful waterfalls of Northeastern Thailand, Kaeng Saphuee Public park, Wat Tham Khuha Sawan, and Wat Phrathat Nong Bua.For those who are enthusiastic about local festivals, the Candle Festival on Khao Phansa Day is the most important EVENT of the province, in which huge and elaborately carved candles are paraded throughout the city.Popular souvenirs from Ubon Ratchathani include hand-woven cotton Cloth, loincloth, silk cloth, folk pattern pillows, and brass wares. For Food lovers, white pork sausage, Thai sweet sausage, and northeastern-style fermented sausage are the must-try.
wikipedia Ubon Ratchathani
La provincia di Ubon Ratchathani presenta plateaus e catene montuose con il fiume Mun che attraversa il mezzo. La regione dove Ubon Ratchathani confina sia con la Cambogia che con il Laos è stata coniata ′′ il Triangolo Smeraldo ′′ in riconoscimento dei suoi magnifici paesaggi verdi. Aggiungendo all'appello naturale di Ubon Ratchathani, Phu Chong Nayoi e Pha Taem parks sono due delle conserve naturali più incontaminate e non visitate di Isan. Ubon Ratchathani, la più grande città del nord est, è anche un luogo meraviglioso per assistere alla festa annuale della candela, un'incantevole celebrazione buddista.Ubon Ratchathani ha molti luoghi interessanti e bellissimi da visitare come il Parco Nazionale di Pha Taem, famoso per i suoi dipinti rupestri preistorici, Sam Pan Boak o il Grand Canyon della Thailandia, la cascata di Huai Sai Yai, una delle più belle cascate della Tailandia nord-orientale , parco pubblico di Kaeng Saphuee, What Tham Khuha Sawan e What Phrathat Nong Bua.Per chi è entusiasta delle sagre locali, il Festival delle candele del Khao Phansa Day è l'EVENTO più importante della provincia, in cui si sfilano enormi ed elaboratamente candele scolpite in tutta la città.I souvenir popolari provenienti da Ubon Ratchathani includono stoffa di cotone tessuto a mano, lincloth, panno di seta, cuscini folk pattern e oggetti di ottone. Per gli amanti del cibo, salsiccia di maiale bianco, salsicce dolce tailandese e salsiccia fermentata in stile nord-orientale sono da provare
 
 
MEN

 

When is ... ?